Day After Project

Day After Project

LA COLLEZIONE

Destrutturare è lo star up creativo sotteso alla collezione di gioielli in argento Day After Collection. La geometria perfetta del cilindro è sottoposta a un forte crash che ne cambia l’aspetto originario e geometrico. Questa semplice operazione permette alla sottile lastra del cilindro di diventare più resistente, le pieghe, che si formano in maniera casuale e sempre differente, diventano un punto di forza. Il nuovo oggetto creato non ha solo preso vigore nell’impatto violento, le increspature risultanti conferiscono un’estetica morbida e sensuale, non banale. A questo punto è evidente che il nome dato alla collezione prende spunto dalla sua lavorazione: Day After è, nel mio immaginario di artidesigner, il giorno dopo l’impatto, il nuovo oggetto si trasforma come una fenice risorta: il cambiamento è necessario, drastico e doloroso tuttavia l’effetto è come sempre migliore dell’originale ,forza e bellezza si armonizzano nella nuova vita. Ho voluto ripensare alla materia metallica e trattarla come un tessuto prezioso, morbido, duttile. In fase di  realizzazione degli elementi cilindrici destrutturati c’è sempre il mio intervento diretto, non uso stampi, non interviene la macchina a rendere tutto uguale e asettico, i moduli che compongono il gioiello sono trattati singolarmente, fino ad ottenere il risultato desiderato. La poetica dello scarto creativo è una delle componenti teoriche fondanti il progetto. La forma perfetta, del cilindro di metallo, è pressata in un imbutitore (parallelepipedo di acciaio tornito), fino a dimezzarne l’altezza, ripiegandosi su se stesso il metallo forma delle pieghe. L’imbutitura è un procedimento semplice e diretto, io mi avvalgo di tecniche manuali, è possibile impiegare l’energia elettrica, come motrice per l’operazione di pressatura. In fine questi modelli dalla forma imprecisata sono tagliati, saldati e assemblati per realizzare tutte le variabili della collezione. La pressatura del metallo manualmente segue regole proprie, la piegatura dei cilindri non è mai uguale a se stessa e sfugge al mio controllo. Grazie a questo passaggio tecnico posso coniugare l’esigenza estetica, legata al valore distintivo di un gioiello unico dal design originale unitamente alla necessità etica che si esprime mediante il riuso certificato della materia prima e della lavorazione a basso impatto ambientale. La collezione Day After è presente nella vetrina delle sostenibilità di Ermes Ambiente, un progetto della regione Emilia Romagna per promuovere le buone pratiche di sostenibilità.

© 2008-2019 Emanuela Bergonzoni. Tutti i diritti riservati